AZIENDA

Soluzioni di automazione industriale su misura

STORIA

Costruiamo ogni giorno il futuro sul know-how del nostro team

Adat è un’azienda fortemente focalizzata sul know-how delle persone che la compongono, ed è cresciuta con il preciso scopo di costituire un gruppo di lavoro con competenze differenziate e di alto livello.
È stata fondata con lo scopo di sviluppare soluzioni di automazioni “tailor made” per l’industria, mettendo a disposizione l’esperienza multisettoriale che ci contraddistingue.

1987

Claudio Ongaro si specializza nella progettazione elettronica di sistemi a microprocessore

1998

Transizione dal mondo dell’elettronica a quello dell’automazione industriale

2001

Nasce la società ADAT, applicazioni robotiche e visione artificiale

2013

Nasce Vision Equipment a Belgrado

2017

2017 Apertura unità locale a Catania e partecipazione al Parco Scientifico e Tecnologico Sicilia

2019

Nasce Longvision srl

2022

Nasce Edge Automation

Il corposo bagaglio che rappresenta la figura professionale di Claudio Ongaro, socio ed amministratore unico di ADAT, lo spinge ad intraprendere fin da subito l’esperienza imprenditoriale, creando una prima ditta individuale, già nel 1987. Per oltre cinque anni, fino al 1993, si specializza nella progettazione elettronica di sistemi a microprocessore realizzando diversi prodotti per il mondo civile ed industriale. Questa esperienza nel mondo dell’elettronica è ancora molto utile tutte le volte che occorre sviluppare qualcosa di molto specifico in un sistema di visione o in un’automazione. Per i successivi cinque anni, fino ad arrivare al 1998, c’è una graduale transizione dal mondo dell’elettronica a quello dell’automazione industriale. In questo periodo, non essendo ancora diffusi i robot industriali vengono realizzati dei robot di verniciatura con programmazione ad autoapprendimento, per i quali è stata progettata da zero, sia la parte meccanica che la parte elettronica di controllo. Questo ha sancito definitivamente il passaggio al mondo dell’automazione industriale e della robotica. In questo periodo gli ambiti principali di intervento sono quelli dell’industria ceramica e metalmeccanica.

Nel 2001 nasce la società ADAT vera e propria, che progetterà e realizzerà numerose applicazioni robotiche per la movimentazione ad alta velocità nel mondo del sinterizzato, ambito nel quale ancora oggi realizza impianti distribuiti in tutto il mondo.
Negli anni successivi si inizia ad utilizzare la tecnologia della visione artificiale dapprima solo per controlli qualità e successivamente unita alla robotica.
Si realizzeranno negli anni, svariate applicazioni nei settori metalmeccanico, elettrotecnico ed elettronico, studiando sistemi custom sia per quanto riguarda la parte ottica/illuminazione che per il software.

Per più di 10 anni ADAT cresce autonomamente e cresce anche con il personale, muovendosi in ambito nazionale ed internazionale ampliando il campo di applicazioni e dotandosi di un laboratorio attrezzato per la sperimentazione sulla visione artificiale.

Nel 2013 nasce Vision Equipment a Belgrado, con lo scopo di entrare nel mercato dell’Est Europa.

Vision Equipment lavora in stretta collaborazione con ADAT per lo sviluppo dei sistemi di visione più complicati dal punto di vista ottico, avendo a Belgrado personale con notevole know-how specifico.

Nel 2017 viene aperta un’unità locale a Catania per seguire il mercato del sud Italia che fino ad ora ci ha dato ottime soddisfazioni. Si entra in contatto con la realtà del Parco Scientifico e Tecnologico della Sicilia, società consortile per azioni, partecipato dalla Regione Sicilia ed ADAT entra a farne parte.

Nel 2019 nasce Longvision srl, Start-up innovativa nella quale sono soci anche ricercatori del laboratorio di ricerca sulla intelligenza artificiale (AI) dell’Università di Catania.
Questa realtà nasce con il preciso intento di mettere in stretto contatto il mondo accademico e della ricerca, con il mondo industriale. La conoscenza pluridecennale di ADAT del mondo industriale e le capacità di livello internazionale che può mettere in campo Longvision, alzano moltissimo l’asticella degli obiettivi che insieme possiamo raggiungere.

Nel 2022 nasce Edge Automation dall’acquisizione del ramo d’azienda di Patreider Srl, nota azienda di Auronzo di Cadore (BL) con trentennale esperienza nel modo dell’integrazione industriale su impianti di dimensioni consistenti, in svariate applicazioni.
L’operazione è frutto di una partnership tra Adat e Patreider che si è sviluppata negli anni ed ha portato alla condivisione di un percorso strategico che permetterà ad Adat,
nella nuova Edge Automation, di affrontare con maggior potenzialità il mercato degli impianti e delle applicazioni di medie dimensioni.

IL GRUPPO

La multidisciplinarità è la forza del Network.

Quello che conta davvero nell’approccio alla problematica, è la strategia risolutiva. Ogni settore interviene, per sua competenza, nella fase di progettazione in modo che la mission dell’azienda sia sempre la massima personalizzazione delle soluzioni mirate al più rapido pay-back ed efficienza.

-

Progettazione, Consulenza-analisi, Automazione industriale, robotica

-

Sistemi di intelligenza artificiale

-

Sistemi di visione

Edge Automation

Automazioni Industriali

Il nostro gruppo e le sue capacità vanno a rafforzare il concetto di multidisciplinarietà, capacità allargata di sviluppo di applicazioni e trasferimento tecnologico.

IL TEAM

Specializzazione ed esperienza al tuo servizio

Direzione tecnica e commerciale

Claudio Ongaro

Project Manager

Genovese Giuseppe

Progettazione meccanica

Marco Citron
Davide Braido

Area Software

Alex Casagrande
Luca Polesel
Danijel Maksimovic
Federico Boz

Produzione

Andrea Cecchin
Massimiliano Contini

Amministrazione finanza e controllo

Emanuela Gava

Acquisti e logistica

Marco Mognol

Marketing

Vanessa Zanella

PUNTI DI FORZA

Strategia risolutiva ad hoc per ogni tipo di richiesta

TAILOR MADE:
il "su misura" e la strategia risolutiva ad hoc per ogni tipo di richiesta.

AGGIORNAMENTO:
costante ricerca dello stato dell'arte rispetto a tutte le innovazioni tecnologiche.

APPROCCIO GLOBALE:
Ottimizzazione dei cicli produttivi, aumento dei livelli di controllo, riproduzione di tempi e maggior risparmio.

RETE:
contatti e networking diretto con università e centri di ricerca nazionali ed esteri.

PAY BACK:
scelta di soluzioni, prima di tutto efficienti e con adeguato pay-back.

GRUPPO:
aziende con esperienze complementari che messe insieme ampliano la capacità di problem solving.

TRASFERIMENTO TECNOLOGICO:
esperienza multidisciplinare che permette di trasferire tecnologie tra campi diversi.

VISION

I valori che contraddistinguono il team

Fin dall’inizio la vision è quella di analizzare approfonditamente le esigenze del cliente, il settore e la situazione specifici, in modo da sviluppare sistemi oggettivamente “tailor made”, ovvero sviluppati indipendentemente da qualsiasi legame con brand o limiti legati alla capacità di sviluppo.

IL METODO

Una semplice leva a volte è più innovativa di un computer

Per ottenere risultati straordinari è necessario seguire regole non ordinarie. Non conta l’esperienza specifica nel settore interessato, ma il metodo utilizzato per analizzare le problematiche, senza vincoli mentali, a volte legati all’esperienza stessa.
Un forte contributo a questo metodo di pensiero è partito dallo studio del metodo TRIZ.

Una chiara e semplice descrizione del metodo è visibile in questo video: VIDEO
Per maggiori informazioni: innovazionesistematica.it